Capitolo


PREMIO ANTONIO PIROMALLI
2019
PER TESI DI LAUREA MAGISTRALE O DOTTORATO DI RICERCA

- CENTRO INTERNAZIONALE SCRITTORI DELLA CALABRIA
- FONDO ANTONIO PIROMALLI ONLUS

Scarica il bando completo


Puoi sostenere il FONDO ANTONIO PIROMALLI onlus
e questo sito mediante il
CINQUE x MILLE:
Nel Modello UNICO, o nel 730, o nel CUD, puoi
METTERE LA TUA FIRMA nel riquadro dove c'è scritto
"Sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale",
e SCRIVERE il codice fiscale
97529520583

Ricerca


Elenca le ricorrenze per paragrafo della parola ricercata
Elenca tutte le ricorrenze della parola ricercata






più grande normale più piccolo
Versione stampabile di questo paragrafo


Italo Svevo

(nota al capitolo , paragrafo 1)

Figlio di padre tedesco e madre triestina, ETTORE SCHMITZ nell'adolescenza soggiornò a lungo in Germania per motivi di studio e assunse lo pseudonimo di Italo Svevo che indicava emblematicamente «l'italianità del suo sentire» e «il germanesimo della sua cultura».
I primi due romanzi (Una vita e Senilità), per i caratteri narrativi moderni e antiaccademici, passarono quasi del tutto inosservati e l'insuccesso avvilì profondamente l'autore che rinunciò a proseguire la carriera letteraria. Per conto dell'industria del suocero compì frequenti viaggi d'affari in Europa, specialmente in Inghilterra, e solo con la pubblicazione della Coscienza di Zeno (1923) si ebbe la sua clamorosa affermazione letteraria a livello europeo.
Gli articoli (1925) dei critici francesi Crémieux e Larbaud e, in Italia, di Eugenio Montale lo affermarono come uno dei maggiori scrittori contemporanei, e la pubblicazione postuma di numerosi scritti inediti (La novella del buon vecchio e della bella fanciulla ed altri scritti, 1929; Corto viaggio sentimentale e altri racconti inediti, 1949; Saggi e pagine sparse, 1954; Commedie, 1960; vari epistolari con Joyce, la moglie Luisa Veneziani, Crémieux, Larbaud etc.) hanno contribuito a ravvivare l'interesse critico e a far meglio conoscere la ricca e complessa personalità di Svevo.

Torna al testo del paragrafo
Versione stampabile di questo paragrafo