Capitolo


PREMIO ANTONIO PIROMALLI
2019
PER TESI DI LAUREA MAGISTRALE O DOTTORATO DI RICERCA

- CENTRO INTERNAZIONALE SCRITTORI DELLA CALABRIA
- FONDO ANTONIO PIROMALLI ONLUS

Scarica il bando completo


Puoi sostenere il FONDO ANTONIO PIROMALLI onlus
e questo sito mediante il
CINQUE x MILLE:
Nel Modello UNICO, o nel 730, o nel CUD, puoi
METTERE LA TUA FIRMA nel riquadro dove c'è scritto
"Sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale",
e SCRIVERE il codice fiscale
97529520583

Ricerca


Elenca le ricorrenze per paragrafo della parola ricercata
Elenca tutte le ricorrenze della parola ricercata






più grande normale più piccolo
Versione stampabile di questo paragrafo


Edmondo De Amicis

(nota al capitolo , paragrafo 1)

Dopo aver frequentato (dal 1863) il collegio militare di Modena e aver partecipato come ufficiale alla guerra del '66, EDMONDO DE AMICIS si dedicò al giornalismo e fu collaboratore di riviste letterarie e inviato speciale della «Nazione» e della «Illustrazione italiana».
L'intento educativo e moralistico (Croce disse che la musa di De Amicis era «la bonaria Musa della Pedagogia»), l'adesione all'ideale medio di vita della borghesia e la propensione sentimentale («Edmondo De' Languori» lo definì Carducci) assicurarono il successo delle sue opere. Nel 1890 aderì al socialismo umanitario, senza che l'impostazione didascalica e bozzettistica della sua narrativa subisse profonde trasformazioni (si vedano le scene di vita torinese della Carrozza di tutti del 1899). Sull'Oceano (1889), descrizione di una traversata oceanica su un piroscafo carico di emigranti, e Il romanzo di un maestro (1890), in cui manifesta interesse per i problemi dell'istruzione elementare obbligatoria «spremendovi il succo di non so quanti giornali scolastici» (Croce).

Torna al testo del paragrafo
Versione stampabile di questo paragrafo