Capitolo


PREMIO ANTONIO PIROMALLI
2019
PER TESI DI LAUREA MAGISTRALE O DOTTORATO DI RICERCA

- CENTRO INTERNAZIONALE SCRITTORI DELLA CALABRIA
- FONDO ANTONIO PIROMALLI ONLUS

Scarica il bando completo


Puoi sostenere il FONDO ANTONIO PIROMALLI onlus
e questo sito mediante il
CINQUE x MILLE:
Nel Modello UNICO, o nel 730, o nel CUD, puoi
METTERE LA TUA FIRMA nel riquadro dove c'è scritto
"Sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale",
e SCRIVERE il codice fiscale
97529520583

Ricerca


Elenca le ricorrenze per paragrafo della parola ricercata
Elenca tutte le ricorrenze della parola ricercata






più grande normale più piccolo
Versione stampabile di questo paragrafo


Luigi Settembrini

(nota al capitolo , paragrafo 1)

Nato da famiglia di sentimenti liberali e dedicatosi agli studi letterari, LUIGI SETTEMBRINI si laureò nel 1835 e ottenne una cattedra al liceo di Catanzaro.
Arrestato nel 1839 e tenuto in carcere per tre anni per sospetta appartenenza a una setta di ispirazione mazziniana, dopo la liberazione si dedicò all'insegnamento privato a Napoli e partecipò con l'azione e con gli scritti (la Protesta, pubblicata anonima e fieramente polemica contro il malgoverno borbonico) alle vicende di quegli anni.
Tornato in Italia nel 1860, dopo la prigionia e la fuga in Inghilterra, trascorse gli ultimi anni tra le cure dell'insegnamento universitario, inteso come una sorta di apostolato morale e patriottico (a questi anni risale la stesura delle Lezioni di letteratura italiana, il cui impegno civile indusse De Sanctis a definirle un'«altra Protesta»). Nel 1873 fu nominato senatore del Regno e alla sua morte De Sanctis ne pronunciò l'elogio funebre.

Torna al testo del paragrafo
Versione stampabile di questo paragrafo