Capitolo


PREMIO ANTONIO PIROMALLI
2019
PER TESI DI LAUREA MAGISTRALE O DOTTORATO DI RICERCA

- CENTRO INTERNAZIONALE SCRITTORI DELLA CALABRIA
- FONDO ANTONIO PIROMALLI ONLUS

Scarica il bando completo


Puoi sostenere il FONDO ANTONIO PIROMALLI onlus
e questo sito mediante il
CINQUE x MILLE:
Nel Modello UNICO, o nel 730, o nel CUD, puoi
METTERE LA TUA FIRMA nel riquadro dove c'è scritto
"Sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale",
e SCRIVERE il codice fiscale
97529520583

Ricerca


Elenca le ricorrenze per paragrafo della parola ricercata
Elenca tutte le ricorrenze della parola ricercata






più grande normale più piccolo
Versione stampabile di questo paragrafo


Francesco Domenico Guerrazzi

(nota al capitolo , paragrafo 1)

FRANCESCO DOMENICO GUERRAZZI fu intellettuale organico della media borghesia produttiva e democratica del primo Ottocento di cui, muovendo dal particolare angolo visuale offerto dall'ambiente livornese, interpretò esigenze e aspirazioni nel campo politico-economico come in quello culturale.
Svalutato da De Sanctis e da Croce (che negò l'esistenza di una evoluzione nella sua narrativa), fu fautore della partecipazione rivoluzionaria delle masse popolari al moto risorgimentale, ma ne sostenne anche la strumentalizzazione ai fini dell'ordinamento borghese della società.
Di carattere focoso e intemperante, amico di Bini e Mazzini (da cui si distaccò per contrasti politici), fondò e diresse nel 1829-30 il giornale «L'Indicatore livornese», presto soppresso dalla censura granducale. Avvocato (aveva studiato nel ginnasio dei Barnabiti e all'Università di Pisa), autore di un epistolario in parte pubblicato dal Carducci, maturò una concezione pessimistica che si venne incupendo dopo la soluzione moderata del moto unitario.

Torna al testo del paragrafo
Versione stampabile di questo paragrafo